Le Mamme NO Inceneritore di Firenze festeggiano il giorno della terra #earthday rilanciando il progetto delle Borracce in acciaio e mettendo al bando le bottiglie di plastica. A 24 ore dalla celebrazione come finalisti della Settimana Europea della Riduzioni dei Rifiuti, le Mamme NO Inceneritore di Firenze BISSANO L’INIZIATIVA e hanno ordinanto ALTRE 1000 borracce di acciaio per ridurre ancora di più lo spreco di bottigliette di plastica, diminuire le emissioni di CO2 e produrre meno rifiuti.

Ad oggi siamo a 1200 borracce di acciaio distribuite, che per vuol dire aver evitato la produzione e lo spreco di 187200 bottigliette di plastica in un anno e 14976 Kg di CO2 non emessi nell’atmosfera all’anno. E che alla fine vogliono dire anche 2 tonnellate in meno di rifiuti urbani da gestire e mandare a incenerire. Ed è grazie a questi numeri che siamo arrivate finaliste, su 5286 azioni, alla Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti (maggiori informazioni su questo successo qui: http://www.mammenoinceneritore.org/2016/04/22/comunicato-le-borracce-delle-mamme-no-inceneritore-convincono/)

Noi “Mamme” stiamo cercando, a nostro modo, di contribuire alla salvezza del piana cambiando le nostre abitudini in primis e promuovendo piccole azioni per la salvezza dell’ambiente, l’azzeramento delle emissioni di CO2 e la riduzione dei rifiuti. E, per fare questo, siamo partite dal mondo che ci circonda: quante bottigliette di plastica vengono impiegate dai nostri figli sia a scuola, che per lo sport o per le gite? Moltissime!

Qualcuna più illuminata sicuramente si è dotata di borracce di alluminio, ma noi siamo andate oltre … l’unico materiale davvero sicuro per il mantenimento di acqua (nonché di bevande calde) è l’acciaio!!

MA PERCHÉ UNA BORRACCIA D’ACCIAIO?

Le borracce delle Mamme NO Inceneritore

Perché è ecologica: la sua produzione ha bisogno di basse quantità di energia (a differenza dell’alluminio), è completamente riciclabile in tutta sicurezza poiché non contiene vernici che possono risultare tossiche e ha una lunga durata (è riutilizzabile all’infinito).

Perché è sana e sicura: è resistente agli urti e soprattutto alla corrosione (a differenza dell’alluminio), quindi inerme nei confronti delle sostanze in essa contenute. Al contrario, da studi effettuati, l’acqua conservata nella bottiglia di plastica, al caldo, per lungo tempo, presenta tracce di antimonio, sostanza chimica considerata cancerogena. Nelle borracce di acciaio si possono, invece, mantenere sia bevande fredde che calde.

Perché, contrariamente alla plastica, l’acciaio non trattiene né rilascia odori e sapori.

Quindi cosa stiamo aspettando? Abbandoniamo il consumo delle bottiglie di plastica a favore della boraccia di acciaio. Usiamola al lavoro, durante lo sport, nelle scampagnate, mettiamola nello zaino dei nostri bambini!

Buona #giornatadellaterra #earthday a tutte e tutti!

Le borracce delle Mamme NO Inceneritore convincono!